sabato 13 dicembre 2008

PICCOLO FIORE



SEI DEI MIEI RAMI IL PRIMO FIORE DI PRIMAVERA
SEI DELLA MIA MENTE IL SOGNO PIU' SUBLIME
UNA LODE ALLA MIA VITA E ALLA VITA STESSA...
SE L'ACQUA AVESSE UN NOME SAREBBE IL TUO
SE I CIELI AVESSERO I CAPELLI SAREBBERO DEL TUO COLORE
SE I PETALI FOSSERO DITA POTREI ACCAREZZARE OGNI FIORE
SE QUESTA VITA AVESSE UNA TESTA AVREBBE LA TUA
COSI' POTREI STRINGERLA AL MIO PETTO PER CULLARLA
CANTANDOTI UNA NINNANANNA PER FARTI ADDORMENTARE...
PERCHE' DELLA MIA VITA HAI FATTO UN'ARTE DEL VOLER BENE E SAPER PERDONARE
AFFINCHE' IO FOSSI PER TE L'ESEMPIO MIGLIORE
NELLA MIA IMPERFEZIONE FATTA DI CARNE E SANGUE.
OH! CREATURA INFINITAMENTE FRAGILE
SEGUO IL PROFUMO DELLE TUE GUANCE
PER FERMARE IL TEMPO E IL NON VOLER QUASI VEDERTI CRESCERE.
SE QUESTA VITA MIA POTESSI CHIAMARLA PER NOME...MORMOREREI DI CONTINUO,
MATHILDA...MATHILDA...MATHILDA
TI STRINGO AL CUORE
TI BACIO LA PUNTA DELLE DITA
ODORO LE TUE GUANCETTE.
CREATURA PICCOLA E PICCOLO MIO FIORE GRAZIOSO.

4 commenti:

Follementepazza ha detto...

ma che belle parole...sono di una dolcezza infinita...:-)...
Un abbraccio...ciauu

UIFPW08 ha detto...

Complimenti, bellissima.
Maurizio

Alias ha detto...

Grazie a tutti. Mia figlia è la mia ispirazione. Ogni tanto aggiorno il mio blog anch'io.
Un salutone.

Silvia ha detto...

Ho appena pubblicato il tuo articolo su Giuseppe Tinelli, qui:

http://lostuzzicamente.blogspot.com



A presto! ;-)