lunedì 11 luglio 2011

Stando seduti...

...in riva al mare, soprattutto sull'ultimo scoglio,


dove nulla può negarci uno degli orizzonti più affascinanti al mondo...
perché siamo in prima fila;
mentre la notte avanza e la marea si alza.
Addormentarsi lì, così,
con l'incoscienza di chi non sa...
e magari farsi portare via dall'onda più bella,
quella perfetta, quella che ci coglie di sorpresa, quella che canta, che ci incanta...
e noi per guardarla...manchiamo per tanta emozione;
mentre lei ci trasporta lontano dalle nostre incertezze,
perché sulla terra ferma la vita si aggroviglia come un gomitolo tra le unghie di un gatto,
ma in mezzo al mare, come tra le nuvole, tutte le Cose sono lontane,
così lontane da vederle come puntini.
A quel punto le Cose sono prive di potenza su di noi,
non possono chiamarci ne confonderci e finalmente tutto diventa più chiaro.
Ciò che è veramente importante sarà ciò che ci mancherà tanto,
tanto da farci tornare indietro

4 commenti:

Dual ha detto...

Un sorriso per augurarti buon giorno
Gio'

Alias ha detto...

Grazie! Auguro una splendida giornata anche a te. Ciao!!

CLoudy ha detto...

wèèè....ciao....sto così rinco che nun ce la faccio a scrivere cose sensate...scusa....cmq passavo per un saluto e un fresco abbraccio....perché qua fa caldo...

Alias ha detto...

Hahaha!!Qui da me invece le piscine sono più asciutte dell'aria che si respira...l'umidità è sempre in agguato. Ciao!